LA MIA ANIMA DOV’È?

La parola anima viene dal latino animus e vuol dire vento. Il vento come l’anima è qualcosa che si sente, ma non si vede, è qualcosa che non si può acchiappare.

Tutti noi abbiamo un’anima, una parte divina profonda, un Sè personale, o come lo volete chiamare. Si può dire che questa nostra anima è una scintilla di un’anima Universale, che comprende tutto: la natura, gli animali, le stelle, le galassie.

Certe persone negano la presenza dell’anima, altri non sanno bene cos’è. In effetti non è possibile definirla, è una cosa un “po’ misteriosa”.

Diciamo che possiamo percepire la sua presenza quando stiamo bene, quando sentiamo di far parte di tutto l’Universo, quando proviamo stupore e meraviglia, quando proviamo Amore. E allo stesso modo quando siamo tristi, depressi, arrabbiati, stanchi, annoiati non stiamo sentendo il contatto con questa nostra parte profonda.

Sapere cosa ci fa entrare in contatto con l’anima è fondamentale per stare bene.

Se vuoi sentirti felice e appagato devi provare a contattare questa parte luminosa di te.

Ma come fare?

Vi suggerirò un metodo semplicissimo che mi ha tramandato Piero Ferrucci, Psicoterapeuta, allievo di Roberto Assagioli, e autore di numerosi libri molto belli (tra cui Esperienze delle vette, I bambini ci insegnano, La forza della gentilezza).
link ai libri:

Esperienze delle vette. Creatività estasi illuminazione: le nuove frontiere della psicologia transpersonale

I bambini ci insegnano

La forza della gentilezza. Pensare e agire con il cuore fa bene al corpo e allo spirito

 

ESERCIZIO:

Prendi carta e penna e rispondi di getto a questa domanda:

“Cosa mi fa cantare il cuore?”

Puoi fare un elenco di attività, di cose, o scriverne solo una… puoi essere sintetico o andare nel dettaglio, vedi tu.

La mia anima per esempio si fa sentire quando:

  • Scendo a piedi nudi una duna del deserto.
  • Sento il sole sulla pelle al tramonto.
  • Il mio bimbo mi si addormenta in braccio.
  • Guardo i pesci tropicali sott’acqua.
  • Ballo una musica che mi piace.
  • Leggo i libri di Thic Nhath Han.
  • Guardo qualcuno negli occhi per una manciata di secondi in più.
  • Cammino lungo l’Adige in una giornata di sole.
  • Sento un forte temporale di notte, in estate.
  • Guardo il cielo stellato sdraiata vicino alla persona che amo.
  • Sto male e la mia gatta mi si mette sulla schiena e mi fa la pet teraphy.
  • Guardo il sole che si tuffa in mare.
  • Cammino per Venezia di notte.
  • Ascolto alcune canzoni di Einaudi e di Chopin.
  • Mi torna in mente qualche frase che mi diceva mia nonna Gianna.
  • Chiacchiero con un’amica e capiamo qualcosa in più di noi.
  • Ascolto il silenzio in un bosco innevato.
  • Il mio bimbo appoggia la testa sul mio braccio e dice piano “maaaamma”.

Ecco, quando il tuo cuore canta, sei in contatto con la vostra anima, e stai bene.

 

 

Seguici su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *