I MOMENTI PIU’ BELLI

Quali sono i momenti più importanti della vita?

Me lo sono domandato, ed ecco la mia lista:

  1. quando è nato Lorenzo.
  2. quando Eleonora, vestita di bianco, ha detto “Sì”.
  3. il giorno della laurea.
  4. quando, a 25 anni, sono partito con i miei compagni delle medie a bordo della 500 Sporting per la settimana bianca.
  5. la prima volta che mi sono innamorato, anche se la Patty era più grande di me e le piaceva Dario.
  6. quando Elena mi ha baciato.
  7. la festa del mio 18° compleanno.
  8. il giorno in cui ho passato il cancello della Ras Assicurazioni ed ho iniziato il mio primo lavoro.
  9. quando l’esaminatore ha detto: “Per il rotto della cuffia, 4 errori su 4 massimi… hai passato l’esame di teoria per la patente…”
  10. quando Lorenzo mi ha preso il dito con la sua piccola mano.
  11. il giorno in cui sono salito sulla mia nuova Vespa 125 bianca come il latte e sono uscito dal concessionario della Piaggio.
  12. quando un mio amico mi ha abbracciato in un momento difficile della mia vita e mi sono sentito meno solo.
  13. la prima volta che ho fatto l’amore.
  14. quando ho smesso di fumare.
  15. il giorno in cui ho perdonato me stesso per una ferita che ho procurato ad una persona che mi voleva bene.
  16. quando, a Livigno, sono riuscito a fare la mia prima curva con lo snowboard senza cadere.
  17. la mia festa di 40 anni.
  18. quando sfrecciavo agli 80 km/h perché avevo appena passato la pratica dell’esame per la patente della moto (rischiando di farmela togliere subito).
  19. la mattina in cui il nonno Aldo mi ha accompagnato all’asilo. (se vuoi sapere chi è il nonno Aldo, leggi post “Cosa rimane di noi”)
  20. quando con Luca siamo usciti in deriva a Voltri e c’era un vento fortissimo e il cielo nero ma siamo riusciti a rientrare sani e salvi senza sfasciare la barca.
  21. la sera della mia prima seduta con Antonio
  22. quando il windsurf sotto i miei piedi ha preso una velocità incredibile ed ha cominciato a planare sulle onde del lago di Garda.
  23. quando una mia amica mi ha visitato in ospedale per i miei problemi di asma allergica.
  24. la sera in cui ho tenuto a Milano il mio primo gruppo sulle “Pratiche per essere più felici nel quotidiano”.
  25. quando con Eleonora abbiamo visto una stella cadente a Bali ed abbiamo espresso lo stesso desiderio: che l’anima di un piccolo facesse parte della nostra famiglia.

La lista potrebbe proseguire, ripensando alla mia vita sono tanti i momenti “speciali”. Questi momenti, insieme a quelli spiacevoli, ci rendono quello che siamo oggi. Se li uniamo, come i puntini delle costellazioni, ci accorgiamo che formano un disegno, unico e irripetibile.

Avete mai provato a spiegare a un bambino di due anni e mezzo cosa sono i momenti?

Tutto è iniziato quando Lorenzo mi ha chiesto:

“Cosa stai scrivendo?”, geloso delle attenzioni che rivolgevo al computer e non a lui.

Ho risposto in modo naturale: “Dei pensieri e riflessioni sui momenti importanti della vita”.

Allora Lorenzo ha aggiunto: “E cosa sono i momenti?”.

Per un attimo mi sono sentito come un pinguino in mezzo al deserto: il momento sembra un concetto astratto, quasi impossibile da trasmettere a un bambino così piccolo.

Ho dovuto scartare tutte le definizioni razionali che la vostra mente mi proponeva come risposta… Poi per fortuna ho avuto un’intuizione:

L’ho guardato e ho detto:

  • “In questo momento ti sto guardando…”
  • … gli ho scompigliato i capelli con dolcezza ed ho aggiunto “in questo momento ti sto accarezzando i capelli”
  • …poi è passato il nostro gatto sulla scrivania ed ho appoggiato una mano sulla sua schiena “In questo momento sto facendo una carezza a Giacomo Pulce ”,
  • … “In questo momento mi stai guardando negli occhi”.

Lorenzo è andato vicino all’albero di Natale e ha detto:

  • “In questo momento tocco il fiocco rosso” sfiorando una decorazione natalizia e guardandomi sorridendo.

Spero che Lorenzo abbia tanti momenti piacevoli da ricordare quando compirà 40 anni e spero di essere in uno di quelli.

Scrivare i  momenti più importanti della nostra vita è una bella pratica, personalmente mi ha aiutato:

  1. ad apprezzare l’aiuto delle persone che mi sono state vicine nei momenti delicati della mia esistenza.
  2. a intravedere le alcune mie qualità risorse.
  3. e, perché no, anche a riconoscere la forza di volontà che mi ha portato a raggiungere piccoli o grandi obiettivi…

Celebrare i momenti piacevoli, anche soltanto scrivendoli in una lista, assomiglia anche un po’ alla pratica delle “Gratitudini” e mi ha ricordato che ci sono tante ottime ragioni per ringraziare noi stessi, gli altri e l’esistenza per tutto quello che abbiamo ricevuto (post correlato: Ringraziare, una pratica per la felicità).

Grazie anche a te che stai leggendo,

Alberto

 

Seguici su Facebook

COMMENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *